8 consigli per scattare foto a lunga esposizione

 8 consigli per scattare foto a lunga esposizione

Kenneth Campbell

L'esposizione prolungata è una delle tecniche fotografiche che conferisce alla scena un altro tipo di texture. A volte anche un diverso senso della realtà, con dinamiche diverse da quelle ordinarie Con una lunga esposizione ben fatta è possibile creare vere e proprie opere d'arte in fotografia.

Ma cos'è la lunga esposizione? In pratica, è quando l'otturatore è aperto per un periodo prolungato, da 1 secondo a diversi minuti, esponendo il sensore o la pellicola più a lungo del solito. Il fotografo Tim Gilbreath ha raccolto 8 consigli per aiutarvi a creare foto a lunga esposizione, pubblicati originariamente su Digital Photography School:

1. Scegliete con cura il vostro sito

Foto: Tim Gilbreath

Prima di fotografare il paesaggio, è bene pensare attentamente all'ambiente che si vuole riprendere: il mare, una strada trafficata, una pianura erbosa, una cascata? La fotografia a lunga esposizione consiste nel catturare il movimento all'interno di un singolo fotogramma. Dedicate un po' di tempo a decidere cosa state cercando di catturare e quale movimento volete accentuare. Il movimento delle onde?Un buon esercizio è quello di immaginare la scena, pensare a quali parti rimarranno ferme e quali saranno catturate in modo fluido.

2. Siate pazienti e aspettate il momento giusto

Le lunghe esposizioni, nella loro premessa di base, hanno bisogno di una delle due cose per funzionare correttamente. situazioni di luce molto bassa come ad esempio le fasce orarie della Golden Hour (troppo presto o troppo tardi nella giornata), oppure modificatori aggiunto alla fotocamera per diminuire la luce che entra nell'obiettivo, come ad esempio un filtro a densità neutra - preferibilmente con la capacità di ridurre la quantità di luce di 10 punti.

Foto: Tim Gilbreath Foto: Tim Gilbreath

Il motivo è che se si lascia aperto l'otturatore per lunghi periodi di tempo, l'immagine viene sovraesposta se si scatta in condizioni di luce "normale" e luminosa. È quindi necessario modificare una delle variabili per ridurre la quantità di luce.

Guarda anche: 5 consigli per livellare la linea dell'orizzonte nelle foto

Una soluzione è quella di pianificare lo scatto al mattino presto o nel tardo pomeriggio/prima serata. Più buio c'è all'esterno, più a lungo si potrà lasciare aperto l'otturatore e quindi più movimento si potrà catturare nell'immagine.

3. Scegliere la lente perfetta

Naturalmente non ci sono regole ferree su quale obiettivo utilizzare, ma tradizionalmente, I paesaggi sono ripresi con obiettivi grandangolari per ampliare la visuale e tradurre la sensazione di vastità. Si può catturare un paesaggio con un obiettivo standard da 50 mm? Certo che si può! Ma per massimizzare la sensazione di spazio aperto di una scena si può prendere in considerazione l'uso di qualcosa di più ampio. Tenete presente che più elementi si catturano all'interno dell'inquadratura, più movimento conterrà.

Foto: Tim Gilbreath

Tim Gilbreath utilizza un obiettivo 24 mm f/2,8 per la maggior parte dei suoi scatti paesaggistici: "Anche se non è grande come quelli utilizzati da altri, trovo che mi offra una buona via di mezzo, con un'ottima lunghezza focale e pochissima distorsione tradizionalmente associata agli obiettivi grandangolari con angoli più ampi", afferma il fotografo.

4. Portate con voi l'attrezzatura giusta

Il treppiede è un'attrezzatura preziosa per ogni fotografo di paesaggi, e per le lunghe esposizioni è assolutamente indispensabile. Le esposizioni di diversi secondi, necessarie per produrre movimento all'interno dell'immagine, necessitano di una base stabile per la fotocamera. Anche il più piccolo movimento può causare sbavature, che saranno amplificate quanto più lungo è l'otturatore.aperto.

Foto: Tim Gilbreath

Un altro accessorio essenziale per questa situazione è lo scatto remoto, che impedisce di toccare la fotocamera quando si preme il pulsante. Per quanto delicato sia il clic, questo può causare vibrazioni della fotocamera e rovinare lo scatto. Scattare con uno scatto remoto riduce al minimo le vibrazioni durante il clic dell'otturatore.

5. Utilizzare le impostazioni corrette della fotocamera

In una situazione di lunga esposizione è necessario lasciare il diaframma il più chiuso possibile, pur mantenendo la nitidezza. È inoltre necessario ridurre l'ISO all'impostazione più bassa. Ad esempio, un ISO più basso (come ISO 100) lascerà il minor rumore possibile nell'immagine, offrendo la migliore qualità d'immagine possibile. Inoltre, gli obiettivi tendono ad essere più nitidi ad aperture medie.Utilizzando aperture come f/8, f/11 o f/16 si otterrà una buona profondità di campo in tutta l'immagine e, allo stesso tempo, si otterrà una foto più nitida e chiara rispetto a quella che si ottiene con un'apertura estrema di f/22.

Foto: Tim Gilbreath

Scattare in formato RAW: in questo modo si cattura la maggior quantità di dati possibile e si possono effettuare modifiche non distruttive in un secondo momento. Scattare in formato RAW elimina anche la necessità di manipolare il bilanciamento del bianco durante gli scatti, in quanto può essere regolato in post-produzione.

Se si desidera impostare il bilanciamento del bianco al momento dello scatto, una buona idea è selezionare la preimpostazione "luce diurna" (o un'impostazione personalizzata del bilanciamento del bianco a scelta), che controbilancia l'estremo calore del tramonto o i toni più chiari dell'alba.

6. Concentratevi sulla composizione

Attrezzatura e set up OK, ora è il momento di comporre lo scatto. Cosa state catturando? Il movimento dell'acqua nelle onde dell'oceano? Regolate la composizione in modo da far entrare nell'inquadratura qualcosa di più dell'acqua (o del cielo, se state riprendendo le nuvole).

Foto: Tim Gilbreath

La presenza di oggetti statici da qualche parte nella scena attirerà maggiormente l'attenzione sui dettagli in movimento. Imparate anche come fare il time-lapse delle nuvole.

7. Visualizzare e anticipare il movimento

Fotografare una scena in movimento e cercare di catturare il movimento implica un po' di chiaroveggenza, per così dire. Attraverso la visualizzazione, immaginando il risultato finale, si avrà una migliore percezione di come ottenere l'immagine.

Guarda anche: 5 esempi che mostrano l'importanza della posizione delle mani in un servizio fotografico Foto: Tim Gilbreath

Per esempio, per catturare il flusso e riflusso delle onde che si infrangono su una spiaggia è necessario sapere dove inizia e dove finisce l'onda. Pensate al risultato in base allo spazio percorso dall'onda. In questo modo saprete anche in quale spazio comporre la scena. Osservare il movimento del soggetto che state fotografando vi aiuterà a prevedere dove e come apparirà nell'immagine finale. È sempre opportuno pianificarein anticipo.

8. Bellezza in post-produzione

Imparate a mettere in risalto la scena con il processo di post-produzione. Un'immagine a lunga esposizione sarà già attraente per le sue proprietà intrinseche, ma è importante dedicare un po' di tempo all'editing per migliorare la bellezza che avete già catturato con la fotocamera.

Foto: Tim Gilbreath

I toni possono diventare più drammatici, così come la foto potrebbe aver bisogno di un po' più di luce per aumentare i colori. Finché si scatta a un ISO basso, probabilmente non si dovrà ricorrere alla riduzione del rumore. Si può anche lavorare per migliorare la nitidezza dell'immagine.

Kenneth Campbell

Kenneth Campbell è un fotografo professionista e aspirante scrittore che ha una passione per tutta la vita per catturare la bellezza del mondo attraverso il suo obiettivo. Nato e cresciuto in una piccola città nota per i suoi paesaggi pittoreschi, Kenneth ha sviluppato un profondo apprezzamento per la fotografia naturalistica fin dalla tenera età. Con oltre un decennio di esperienza nel settore, ha acquisito un notevole set di abilità e un occhio attento ai dettagli.L'amore di Kenneth per la fotografia lo ha portato a viaggiare molto, alla ricerca di ambienti nuovi e unici da fotografare. Da vasti paesaggi urbani a remote montagne, ha portato la sua macchina fotografica in ogni angolo del globo, cercando sempre di catturare l'essenza e l'emozione di ogni luogo. Il suo lavoro è stato presentato in diverse riviste prestigiose, mostre d'arte e piattaforme online, ottenendo riconoscimenti e riconoscimenti all'interno della comunità della fotografia.Oltre alla sua fotografia, Kenneth ha un forte desiderio di condividere le sue conoscenze e competenze con altri appassionati di questa forma d'arte. Il suo blog, Tips for Photography, funge da piattaforma per offrire preziosi consigli, trucchi e tecniche per aiutare gli aspiranti fotografi a migliorare le proprie capacità e sviluppare il proprio stile unico. Che si tratti di composizione, illuminazione o post-elaborazione, Kenneth si dedica a fornire suggerimenti e approfondimenti pratici che possono portare la fotografia di chiunque a un livello superiore.Attraverso il suopost sul blog coinvolgenti e informativi, Kenneth mira a ispirare e consentire ai suoi lettori di perseguire il proprio viaggio fotografico. Con uno stile di scrittura amichevole e accessibile, incoraggia il dialogo e l'interazione, creando una comunità solidale in cui i fotografi di tutti i livelli possono imparare e crescere insieme.Quando non è in viaggio o non scrive, Kenneth può essere trovato a condurre workshop di fotografia ea tenere discorsi in occasione di eventi e conferenze locali. Crede che l'insegnamento sia un potente strumento per la crescita personale e professionale, che gli consente di entrare in contatto con altri che condividono la sua passione e fornire loro la guida di cui hanno bisogno per liberare la loro creatività.L'obiettivo finale di Kenneth è continuare a esplorare il mondo, macchina fotografica alla mano, ispirando gli altri a vedere la bellezza che li circonda e catturarla attraverso il proprio obiettivo. Che tu sia un principiante in cerca di una guida o un fotografo esperto alla ricerca di nuove idee, il blog di Kenneth, Suggerimenti per la fotografia, è la tua risorsa di riferimento per tutto ciò che riguarda la fotografia.